dimanche, novembre 12, 2006

the Black Dahlia


Sono da pochissimo tornata dal cinema, la mia prima volta da quando sono arrivata. sono andata con Anne Claire, una delle mie vicine, che nel pomeriggio mi aveva detto "non c'è una gran scelta di film perchè sai, è un cinema piccino"...ha solo sette sale, infatti.
Vero è che le sale non sono enormi, ma sono pur sempre sette!! qui vicino pare ci sia un cinema, che si può avvalere del titolo di multisala, che di sale ne ha venti!
Quando siamo entrate e ci siamo sedute...ecco, il punto è che non ci siamo prprio sedute, ma sdraiate! le poltrone sono messe in modo che tu stia quasi completamente sdraiato, nella classica posizione pre-nanna...secondo me è una tattica, così tu ti addormenti, ti perdi mezzo film e poi ci ritorni perchè vuoi vedere come va a finire!
Beh, noi siamo state a vedere La dalia nera, di De Palma, avevo letto pareri discordanti, alcuni dicevano persino di non buttare via i 7 euro del biglietto...a parte che io ne ho spesi solo 6.20, grazie alla mia preziosissima carte étudiante, e non sono neanche stati proprio buttati!
Atmosfere noir, patinati anni '40 conditi da un pò di sano splatter e trama intircatissima con troppi personaggi e storie&vite diverse che si intrecciano tra loro...insomma, a me è piaciuto!
Dimenticavo, il film era in inglese con i sottotitoli in francese, ho sudato le proverbiali sette camicie ma è stato bello, e soprattutto molto utile!
Sulla strada del ritorno io e Anne Claire, carinissima, abbiamo fatto due chiacchiere, e ci siamo vicendevolmente spiegate qualche cosuccia del film, convenendo che occorrerebbe una seconda visione, e poi forse una terza, per afferrare proprio tutto...ma noi ci acconteteremo di intuirle, le sfumature!
Visto che è quasi domani, vado a fare dodo, buonanotte!

1 commentaire:

Guillaume a dit…

Tu as choisi le film plutôt que la raclette. Tanpis pour toi ! (et tant mieux pour nous :p)